Post Recenti

CERCA

martedì 27 giugno 2017

Vaccini d'obbligo - dubbi legittimi


1. Perchè non vengono fatti di prassi esami pre-vaccinali visto che semplici reazioni allergiche ad albume possono creare complicazioni da vaccino?
2. Si parla tanto di immunodepressi da salvare. Ma senza esami prevaccinali non si preselezionano gli immunodepressi. Cosa significa l'inoculazione di sostanze neurotossiche (sali d'alluminio, mercurio) e cancerogene come la formaldeide (Relativamente alla Formaldeide si può asserire che ne sia stata, per la prima volta, definita la cancerogenicità. In particolare essa viene classificata nel Regolamento (UE) n. 605/2014 come un cancerogeno di Categoria 1B/2 mentre era stata classificata come un cancerogeno di Categoria 2/3 dal Regolamento (CE) n. 1272/2008.) in un soggetto immunodepresso?
3. Perché si continua a negare la tossicità dei sali d'alluminio contenuti nei vaccini, come quello contenuto in alcune composizioni di vitamina K inoculata al neonato, quando è risaputo con studi a livello mondiale della loro comprovata neurotossicità (uno dei molteplici esempi: 
Aluminum vaccine adjuvants: are they safe?
Tomljenovic L1, Shaw CA.

Abstract
Aluminum is an experimentally demonstrated neurotoxin and the most commonly used vaccine adjuvant. Despite almost 90 years of widespread use of aluminum adjuvants, medical science's understanding about their mechanisms of action is still remarkably poor. There is also a concerning scarcity of data on toxicology and pharmacokinetics of these compounds. In spite of this, the notion that aluminum in vaccines is safe appears to be widely accepted. Experimental research, however, clearly shows that aluminum adjuvants have a potential to induce serious immunological disorders in humans. In particular, aluminum in adjuvant form carries a risk for autoimmunity, long-term brain inflammation and associated neurological complications and may thus have profound and widespread adverse health consequences. In our opinion, the possibility that vaccine benefits may have been overrated and the risk of potential adverse effects underestimated, has not been rigorously evaluated in the medical and scientific community. We hope that the present paper will provide a framework for a much needed and long overdue assessment of this highly contentious medical issue.)?

4. Perché non dite anche ai genitori dei soggetti "forti" che l'immunità sarà a tempo con il maleficio delle sostanze neurotossiche e cancerogene, quando invece l'immunità naturale copre più a lungo nel tempo, fortificando il sistema immunitario, e, come per il caso del morbillo, crea immunità anche più a largo spettro, mentre la vaccinazione è in grado di far reagire il corpo, SE, solo per l'antigene vaccinale inoculato?
Negli USA il Programma governativo che risarcisce i danni da vaccino ha già risarcito migliaia di casi per un totale di 3,5 MILIARDI di dollari.
Trovate questi dati direttamente nel sito governativo Health Resources and Services Administration (hrsa.gov).
In Italia, la sentenza del tribunale sul caso del piccolo Emiliano (di Padova) certifica che la sua MORTE è inconfutabilmente collegata alla vaccinazione per il morbillo, avvenuta 8 giorni prima: il virus vaccinale, fu trovato nel cervello del bambino durante l'autopsia richiesta dal medico di parte dott. Dario Miedico. 
Chiaro che i genitori devono essere messi al corrente che il cervello del piccolo debba essere ibernato. Di prassi viene conservato sotto formalina che, di fatto, annienta le prove. Ma nel caso sopracitato è stato fatto tutto.

5. Perché non chiarisce ai genitori che inoculazione non significa immunizzazione? Perché non parlate dei no responder che, con alta probabilità, saranno individui che non avrebbero dovuto essere vaccinati in partenza perché più suscettibili e con un sistema immunitario debilitato. Perché, quindi, anche per capire la percentuale di effettiva copertura, le titolazioni anticorpali non vengono richieste sia ai soggetti non vaccinati che vaccinati?
6. Perché continuate a parlare di immunità di gregge quando ci sono comunità vaccinate al 99% cmq vi è stata epidemia di morbillo?Il ricercatore W. A. Hedrich, colui che ha coniato nel 1932 il concetto di immunità di gregge (Herd Immunity), aveva studiato l'andamento in America del morbillo tra il 1900 e il 1931 e aveva scoperta che con l'immunità naturale, era sufficiente il 68% della copertura NATURALE. La vaccinazione, invece, SE, la conferisce a tempo, stimata di massimo 5 anni per patologie infettive (solo antitetanica pare 10 anni, ma, nonostante quanto dichiara il Ministro della Salute Lorenzin, non è infettiva) con l'introduzione per ogni inoculazione di sostanze neurotossiche e cancerogene e non crea copertura per l'eventuale lattante allattato con latte materno e mette a rischio la popolazione ADULTA che non abbia contratto la patologia quando era giusto la contraesse. Mi scusi in questa "grande epidemia" di morbillo lei è a conoscenza di quale corte di persone è stata maggiormente colpita? 27settenni!
In più, l'art. 1 comma 4 della legge 210/92 parla dei soggetti NON vaccinati che sono anch'essi titolari di indennizzo qualora venissero a contatto con soggetti recentemente vaccinati. Chi sono gli "untori", mi scusi? Informate di questo le famiglie?
In più, esiste il test della polimerasi inversa che riesce a stabilire se l'epidemia sia causata da virus selvaggio o virus vaccinale. Cosa significa questo per Lei?
7. Perché i vaccini vengono inquinati con nanoparticelle?
8. Se esiste una legge in Italia (legge 210/92) che prevede l'indennizzo dei danneggiati da vaccino e mensilmente vengono pagati con soldi pubblici questi danni ad almeno 630 famiglie, come si possono negare i danni da vaccino? Secondo i dati AIFA poi, venuti alla luce solo tramite il Codacons (documento riservato dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) indirizzato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino citato dal Codacons durante la conferenza stampa di questa mattina e consegnato a tutti i giornalisti presenti in sala.
Nel testo sono riportati i dati riguardo le segnalazioni di sospetta reazione avversa al vaccino esavalente "Infanrix Hexa", di titolarità della GlaxoSmithKline, registrate all'interno della Rete Nazionale di Farmacovigilanza (RNF) negli anni 2014, 2015 e 2016.
Nel 2014 si sono verificate 1.857 reazioni avverse al vaccino esavalente, di cui 168 gravi (9%). Nel 2015 invece il numero è stato di 992, di cui 144 gravi (14,3%). Nel 2016 sono state segnalate 702 reazioni avverse, di cui 142 gravi (20,2%).
Riassumento, l'AIFA comunica che ci sono state nel triennio un totale di 21.658 reazioni avverse, di cui 3.351 (1.857 + 992 + 702) solo da vaccino esavalente (Infanrix Hexa).
Tra le segnalazioni di reazioni avverse, le più comuni sono state:
- Patologie generali e condizioni relative alla sede di somministrazione
- Patologie del sistema nervoso: 16%
- Disturbi psichiatrici: 29,2% (nel 2014) e 14,1% (nel 2015)

Dal 2005 al 2015 in Italia c'è stato un aumento del numero dei bambini con deficit del neurosviluppo pari al 40%.
Si sono verificati anche 5 decessi in neonati prematuri vaccinati a 2-3 mesi con Infanrix e Prevnar. La causa di ciò può essere ricondotta all'alluminio (neurotossico) presente al loro interno, in quanto facendo più vaccini ravvicinati si supera facilmente la soglia limite di tossicità.)
9. Il problema delle patologie autoimmuni, la vera "piaga" del nostro secolo, può essere correlato anche ad un problema di biosemiosi conferito da un'immunizzazione fittizia inoculata e quindi immessa nel sistema per vie non fisiologiche creando uno shock immunitario.
10. Perchè non viene comunicato alle famiglie che per 6 settimane dopo l'inoculazione del Priorix, vaccino tetravalente con varicella, il bambino vaccinato dovrebbe essere isolato per impedire la trasmissione da virus vaccinale? Esistono anche studi scientifici sulla trasmissione da varicella e da la mancata protezione conferita dal vaccino acellulare per la pertosse.
11. Perchè un genitore non viene di prassi informato dal suo pediatra di tutti i rischi annessi e deve studiare anni per poter arrivare a capire che si sta spacciando una medicina neurotossica e cancerogena come atto di prevenzione? Com'è possibile che sia plausibile che un bambino MUOIA per salvarne un altro?
12. Possibile che nella vostra formazione medica non sia stato impiegato tempo e studio nella fortificazione del sistema immunitario? Si parla di terreno da millenni. Lo stesso Pasteur sul letto di morte aveva dichiarato che il virus e il battere non sono nulla, è il terreno ad essere importante. In Cina i soggetti andavano dal medico per prevenire le patologie e, in caso di patologie, il medico a proprie spese si recava dal paziente, avendo fallito come consiglio professionale. Perché invece in Italia i medici che consigliano le vaccinazioni prendono in maniera del tutto trasparente dei soldi premio per i soggetti inoculati e invece chi sconsiglia una pratica di vaccinazione di massa sia passibile di radiazione?
13. Se la sente di prendersi le responsabilità sia penali che pecuniarie di fronte al danno da vaccino del mio bambino/ della mia bambina? In forma scritta?

Nessun commento:

Posta un commento

Printfriendly

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...